Attualmente sei nella sezione: home -> Iniziative


30 anni di attività: lettera agli iscritti


Cari Associati,

la Sezione Comunale e Provinciale A.I.D.O. di Torino ha compiuto trenta anni.

E' un traguardo importante che abbiamo celebrato attraverso una campagna di informazione e una serie di iniziative locali di cui abbiamo data ampia notizia tramite gli organi di informazione, in particolare nella giornata del 26 maggio 2003 che ci ha visto presenti in alcuni punti strategici della citt� e presso il Teatro Colosseo.

Ma ciò che più ci preme oggi è di fare una riflessione con tutti Voi sul percorso compiuto insieme in questi trenta anni, assicurando con una pluralità di interventi (dibattiti pubblici, incontri con studenti e gruppi giovanili, trasmissioni radio e TV, aggiornamenti dei formatori, diffusione di spot promozionali, manifesti e pieghevoli, attivazione di spettacoli, ecc.) una presenza costante della nostra associazione sul territorio e promuovendo la progressiva adesione di nuovi associati, che sono passati dai 15 iniziali (all'atto della costituzione della Sezione Provinciale di Torino il 17 novembre 1973 presieduta dal fondatore Piercarlo Maschera ed alcuni amici) agli attuali 45.000 (1.200.000 in Italia, di cui circa 100.000 in Piemonte).

L'attività di promozione e di stimolo nei confronti delle istituzioni e del Servizio Sanitario Regionale, la collaborazione con le altre Associazioni che operano nel settore delle donazioni e dei trapianti (in particolare l'Avis con la quale condividiamo da sempre la sede operativa, ma anche tutte le associazioni dei trapiantati) hanno contribuito a creare le condizioni favorevoli per l'attivazione a Torino di Centri di trapianto di eccellenza (di cornea, rene, cuore, fegato, polmone, pancreas), che garantiscono risultati qualitativi ottimi, ma non ancora in quantità sufficiente a soddisfare il fabbisogno di trapianti, soprattutto per la carenza di donazioni di organi e tessuti post mortem. Nonostante i passi avanti compiuti è quindi necessario continuare a unire le nostre forze per attivare nuove iniziative di informazione e sensibilizzazione, finalizzate a promuovere nuove adesioni alla nostra Associazione.

Ricordiamo che l'art. 23 della Legge 1.4.1999 n. 91 e il decreto del Ministro della Sanit� 8.4.2000 prevedono che ogni cittadino maggiorenne dichiari per iscritto la propria volontà favorevole o contraria al prelievo di organi o tessuti dopo la morte e tenga tale dichiarazione tra i documenti personali o la depositi presso L'Azienda Sanitaria di appartenenza, evitando così ai famigliari di dover assumere una decisione difficile in un momento drammatico. Vogliamo sottolineare come la tessera di iscrizione all'A.I.D.O. sia stata riconosciuta dal Ministero della Salute come dichiarazione di assenso al prelievo di organi e tessuti dopo la morte a scopo di trapianto terapeutico; a tale proposito invitiamo coloro che hanno aderito alla nostra Associazione dopo il 1.4.99 a restituire via posta o di persona presso la nostra segreteria la tessera di iscrizione, al fine di sostituirla con un'altra aggiornata alle nuove normative, concordata con il Ministero medesimo.

Le ricorrenti difficolt� economiche che interessano il mondo del Volontariato possono essere risolte solo con il Vostro contributo. Aiutateci nella nostra opera di informazione, sostenendo le nostre attività anche attraverso un piccolo versamento, che risulterà certamente determinante: il nostro Conto Corrente Postale è:

C/C POSTALE n.: 18782102

Intestato a: A.I.D.O. Associazione Italiana Donatori Organi Provinciale

Grazie per aver aderito all'A.I.D.O., condividendone principi e obiettivi; con l'impegno di tutti, potremo ancora crescere e risolvere in modo sempre più convincente il problema delle donazioni di organi in Italia, riducendo al minimo, o ancora meglio eliminando, le liste dei tanti pazienti in attesa di "UN TRAPIANTO PER LA VITA".

Cordialmente,


Utilità

Informazioni

Iniziative

La Speranza