Attualmente sei nella sezione: home -> Iniziative


Le attività in Provincia


NOVI LIGURE - A squola di volontariato

Alcune immagini del convegno svoltosi il 7 novembre, a Novi Ligure.















BIELLA - Giornate nazionali Aido

In rappresentanza della sezione provinciale biellese, tornata operativa dallo scorso mese di maggio, Marcello Casalino, gli scorsi 3 e 4 ottobre, ha allestito un banchetto presso il nuovo ospedale di Biella, per le giornate nazionali dell'anthurium. Sotto il materiale presentato e una foto dell'amico Marcello.









Volley. Area 0172 Pallavolo Bra, le Allieve CSI terze ai campionati nazionali

Su invito di Giangranco Vergnano, vi presentiamo l' articolo relativo all'evento.


La gabbianella ed il gatto: un successo!

Aido Provinciale di Cuneo e Città di Cuneo insieme per la vita

Un applauso prolungato ed intenso è scaturito da un nutrito pubblico, venerdì 5 giugno, nella Sala San Giovanni a Cuneo, dedicato tutto agli attori che saliti in scena hanno dato vita ad un'opera originalale e toccante, tratta del noto romanzo di Sepulveda "La gabbianella ed il gatto", degna conclusione di una splendida e memorabile serata.

Ed è così che uno strepitoso Enrico Dusio (noto al pubblico televisivo per la Melevisione ed il personaggio del Re Giglio), un fantasioso Danilo Paparelli e due strumentiste eccezionali, Sara Musso e Maria Grazia Perello, hanno coinvolto, carpito l'attenzione, fatto divertire i tanti bambini, ma anche i loro genitori, che hanno apprezzato quanto dato vita grazie all'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo.

Ed è proprio la crew cuneese dell'Associazione Italiana Donatori Organi, Tessuti e Cellule, che grazie al supporto del CSV Cuneo del Presidente Giorgio Groppo, mettendo in scena questo momento di spettacolo teatrale ha potuto proiettare anche un cortometraggio di 12 minuti, "La storia di Laura", permettendo così una riflessione importante e fondamentale sul dovere di ognuno di parlare in famiglia della donazione degli organi e della singola decisione ad aderire.

"Tutti noi dovremmo vincere paure e timori legati alla morte encefalica e, buttando il "cuore al di là dell'ostacolo", convincerci che aderire al dono degli organi è fondamentale, utile, necessario per gli oltre 9000 malati che soffrono in Italia, in lista di attesa per il trapianto di un organo" - dice il Presidente AIDO Regionale Valter Mione presente in sala unitamente al Presidente Provinciale AIDO di Torino Claudia Contenti. "Riteniamo necessario, anzi lo sentiamo quasi un obbligo, quello di esser vicino all'AIDO ed ancorpiù a chi è malato ed attende un trapianto ed è; per questo che il 4 Maggio, grazie alla disponibilità operativa dell'Ufficio Anagrafe con a capo il Sig. Navarra, la città di Cuneo ha aderito al progetto, ora legge di Stato, legato alle Carte d'Identità, dove il cittadino potrà esprimere il proprio assenso (o meno) ad esser donatore di organi" - dice l'Assessore Maria Gabriella Aragno unitamente al collega di giunta Alessandro Spedale. "La piacevole serata è stata certamente utile per "stimolar le coscienze, ma ci auguriamo che tra i tanti presenti ci possano essere persone generose che possano dedicare il loro tempo libero alla causa legata alla donazione degli organi" - dice il Consigliere Sergio Provera a cui è delegata l'immagine dell'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo che aggiunge - "La città di Cuneo con ben 2.600 donatori è priva al momento di un Gruppo Comunale AIDO ed è nostra speranza che possano emergere nuove figure volenterose e capaci e che con il nostro aiuto e supporto possano dar vita ad una nuova realtà territoriale. Chi fosse interessato potrà contattarci anche via e.mail alla casella "aidoprovincialecuneo@hotmail.com".

Presenti alla serata anche i dirigenti dei Gruppi AIDO Comunali di Bagnolo Piemonte, Busca, Bra e Piasco.





Gara ciclistica Monferrato-Langhe

Pubblichiamo di seguito l'articolo del giornalista Paolo Buranello, messo gentilmente a disposizione del nostro sito.

Il ciclismo del passato Franco Balmamion e Italo Zilioli, e quello del presente Diego Rosa, ha accolto sul traguardo di Castello di Grinzane Cavour il solitario vincitore Filippo Bertone del "1 Gran Premio Etico Monferrato-Langhe" per juniores. Savonese di Cairo Montenotte, Bertone difende da quest'anno i colori dell'Esperia Alassio. Un successo ottenuto con la forza della volontà, più forte della sfortuna. Neppure una caduta e la rottura dello scarpino destro, avvolto alla bell'e meglio con un nastro adesivo, hanno infatti fermato Bertone che, in fuga con altri 11 corridori, si è sganciato a 5 km dall'arrivo raggiungendo e superando il massese Leonardo Petri, il primo a muoversi e poi giunto secondo a 18" sul traguardo in salita. In terza posizione a 40" si è quindi classificato Francesco Canepa, portacolori della Castanese-Verbania, come Petri.

Pur essendo a propria volta ligure di origine, Canepa ha conquistato il titolo regionale della categoria juniores, messo in palio nella gara, essendo tesserato in Piemonte. Subito dopo il podio, quarto e quinto posto rispettivamente per i due piemontesi Michele Bertaina della Vigor Cycling Piasco a 43" e Manuel Incardona della Bustese Olonia Verbania a 45". Sempre in chiave piemontese da segnalare anche la sesta posizione di Nicolò Passarino, portacolori dell'Ucab Biella e astigiano d'origine, che ha conquistato la prestigiosa Maglia Etica Antidoping.

L'inedita corsa, organizzata dalla SC Rostese in collaborazione con l'Unione Nazionale Veterani dello Sport e scattata da Casale, si è sviluppata attraverso gli splendidi scenari del Monferrato e delle Langhe, nominati di recente Patrimonio Unesco. La manifestazione che ha registrato al via 84 corridori sotto il primo solleone estivo, è stata vivacizzata in tutte le sue fasi, fino all'epilogo finale con il successo di Bertone. A conti fatti la gara che ha attraversato le province di Alessandria, Asti e Cuneo si è risolta in una grande successo, e sicuramente verrà replicata in futuro.

Tutto ciò grazie all'input lanciato dall'UNVS e ai dirigenti Andrea Desana e Gianfranco Vergnano, intervenuti con numerose altre personalità che hanno valorizzato l'evento. Tra questi il presidente regionale dell'AIDO Valter Mione e la moglie Claudia Contenti presidente della sezione di Torino, e Fabio Arossa presidente della sezione di Asti, che con Cuneo ha sponsorizzato la corsa. Da tempo infatti l'UNVS su iniziativa della sezione di Bra e allargando il campo successivamente a livello regionale, ha avviato un proficuo rapporto di collaborazione su progetti comuni con l'AIDO.

Infine, da segnalare che sul traguardo di Castello Grinzane Cavour, hanno reso degna cornice all'evento anche gli stand dell'AIDO, delle aziende commerciali Ita-ca, Initaly, unitamente alla mostra di pittura sportiva ospitata nella palazzina comunale, sede del quartiere tappa, messo a disposizione del sindaco di Grinzane Franco Sampò. Initaly ha inoltre donato un quadro dipinto da Donata Zambelli, del valore di 1400 euro a Nicolò Passarino vincitore della maglia etica, intitolata alla memoria di Alfredo Martini che fu citi della Nazionale di ciclismo e di Giulio Onesti che fu presidente del CONI.





Rosta - Terzo torneo amatoriale Aido

Anche quest'anno l'Aido intercomunale di Rosta e Buttigliera Alta ha organizzato il torneo amatoriale di volley che si è svolto a Rosta il 19 aprile scorso. Alla manifestazione hanno partecipato sei squadre, una di Villanova d'Asti, una di Chieri, una di Grugliasco, due di Torino e la formazione mista di Rosta e Buttigliera Alta.

Come sempre la manifestazione ha avuto un grande successo e la vittoria quest'anno è andata alla squadra di Villanova d'Asti che ha battuto in finale le Mario-Nette di Torino.

Ma il risultato più bello è stato quello dei 20 nuovi iscritti all'Aido.

Qui sotto le foto della squadra vincitrice e di una fase di gioco del torneo.







CUNEO

Vi mostriamo un'immagine storica della sede provinciale dell'Aido di Cuneo.





Qui un'altra immagine vintage, in formato pdf, della sezione di Cuneo.


Importanti accordi per l'Aido Cuneo

E' oramai ufficiale: l'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo ha siglato un accordo con l'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri nonchè con l'Ordine dei Farmacisti cuneesi per la diffusione, promozione ed informazione al gesto generoso ed altruista del dono degli organi. Il team dirigente provinciale dell'Associazione Italiana Donatori Organi, Tessuti e Cellule non nasconde grande soddisfazione per l'importante risultato ottenuto che indubbiamente porterà ulteriori adesioni ed iscrizioni utili ad alleviare le sofferenze di chi è in lista di attesa per un trapianto.

"L'iniziativa messa a segno dell'AIDO cuneese è davvero positiva, quasi un vero e proprio "colpaccio" - dice visibilmente soddisfatto il Presidente Regionale AIDO Valter Mione che aggiunge - "Questa bella opportunità, grazie all'adesione di due ordini che hanno di certo competenza e vicinanza e comune obbiettivo in ambito medico scientifico, apre una porta che speriamo possa esser di utile passaggio per tutte le altre realtà AIDO provinciali piemontesi che son certo si attiveranno a breve per replicare il tutto in un'ottica di sane sinergie consone a stimolare le persone a vincere timori e dubbi ed aderire con slancio e senza più titubanza al dono degli organi. Un plauso particolare al team dirigente dell'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo per il risultato indubbiamente importante che è stato ottenuto: solamente con il tanto lavoro ed altresi impegno si portano in porto queste opportunità di diffusione del dono degli organi, attività socialmente preziose ed utili visto che in Italia oltre 9.000 son i malati in lista di attesa di un trapianto".

"Siamo riusciti ad ottenere davvero un bel risultato per un'accordo a cui non posso nascondere entrambi gli ordini hanno aderito con grande generosità e sana immediatezza, cosa che ci permetterà ora di dar vita ad una diffusione del messaggio fondamentale legato all'adesione all'AIDO ad un enorme bacino d'utenza che avremo così occasione d'incontrare" - dice il Consigliere Provinciale Sergio Provera a cui è stata affidata la delega dell'immagine e dell'informazione AIDO di Cuneo.

"Con la collaborazione dei Gruppi Comunali AIDO diffusi sul territorio della bella provincia "granda" - prosegue Enrico Giraudo dirigente AIDO Provinciale - "ogni studio medico, ogni farmacia e parafarmacia sarà a breve dotato di un modulo informativo con scheda di adesione al gesto generoso e nobile della donazione degli organi: un utile mezzo per avvicinare tanta gente, farla riflettere ed aumentare le file dei donatori di Cuneo, per una realtà provinciale che alla fine dello scorso anno ha sfiorato le 16.000 unità". "Un risultato strepitoso questo" - commenta Sergio Tribolo componente la crew dirigente e memoria storica dell'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo - "tanto da essere la prima in Italia in termini percentuali di crescita: un numero prestigioso, ma che lo sarà ancor più con queste due nuove collaborazioni utili a supportare e dare speranza di vita a chi soffre in lista di attesa di un organo: è questo il nostro ruolo ed il nostro impegno per il quale cercheremo di dare il massimo".


Alanomade & AIDO di nuovo insieme!

Dopo due concerti dove il noto termine "sold out" è stato caratteristica dominante, nuovamente il gruppo musicale "Alanomade", capitanato da Roberto Napoli, salirè, sabato 11 Aprile alle ore 21.00, sul palco dell'Auditorium della Cassa di Risparmio di Bra. L'evento musicale porterà una nuova ed eccezionale "guest star", di appena 12 anni, da tanti considerato un "enfant prodige" che alla batteria darà vita a virtuosismi sonori da non perdere.

La serata, ad ingresso libero, è organizzata dall'AIDO Gruppo Comunale di Bra, con le eventuali offerte devolute interamente all'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo.

"Siamo davvero contenti di poter nuovamente collaborare con questo gruppo musicale perchè abbiamo visto quanto è apprezzato" - dice il Vice Presidente AIDO Gruppo di Bra, Prof. Laura Cravero, delegata all'area culturale e scolastica dell'associazione - "le tante canzoni dei Nomadi echeggeranno per coloro che avranno desiderio e piacere di esser presenti sottolineando che i posti a sedere son 220 e che per non stare in piedi sarà utile arrivar per tempo".

La locandina dello spettacolo


Comunicato stampa Aido Cuneo

Anche il 2014 si chiude per l'Associazione Italiana Donatori Organi Tessuti e Cellule in modo ottimale con una crescita che mette in evidenza la bontà, la disponibilità, la generosità degli abitanti della nostra bella provincia "granda" che, superato paure e timori, hanno con grande slancio aderito al gesto altruista del dono degli organi.

"Stiamo lavorando con impegno e sana determinazione ed i risultati ci stanno dando ragione ed anche se non è sempre facile gestire i vari aspetti principalmente di natura burocratica è vero altresì che il plauso ricevuto dal Presidente Regionale AIDO Dott. Valter Mione per l'attività svolta e per la crescita che anche sul 2014 si chiude in modo positivo e favorevole è motivo di orgoglio e di sprono per lavorare ancor più intensamente nel 2015" - dice il Presidente Provinciale AIDO Cuneo Gianfranco Vergnano a cui fa eco il Consigliere Provinciale AIDO Sergio Provera che aggiunge - "Abbiamo dato vita a tante iniziative che permettessero soprattutto di informare e di far comprendere alle persone la bontà di aderire alla donazione degli organi e lo abbiamo fatto scendendo ripetutamente nelle varie piazze della provincia, concretizzando momenti di spettacolo musicale e di cabaret, dando vita a convegni e lavorando con i media ed in questa direzione siamo davvero soddisfatti per aver messo in pista una newsletter che viene inviata oggi ad oltre 1200 contatti ogni 15 giorni in un utile filo continuo con donatori, istituzioni, gruppi comunali, realtà sportive che in questo modo son costantemente informate sulla nostra attività". Chi fosse interessato a riceverla in modo gratuito potrà scrivere a: aidobra.newsletter@gmail.com.

L'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo ha poi controfirmato diversi protocolli d'intesa con singole amministrazioni comunali sull'onda di un accordo nazionale siglato tra ANCI & AIDO. Diverse le città che hanno dato vita a questo accordo che prevede la distribuzione dagli sportelli dei singoli servizi municipali del modulo di iscrizione all'AIDO. Tra le diverse città ricordiamo Bra, prima realtà in Italia, Fossano, Savigliano, Cervere, Cherasco, Piasco e già tante altre son "in lista di attesa" per dare vita a questa bella opportunità di diffusione del messaggio legato al dono degli organi.

Si sono concretizzati diversi accordi legati al mondo dello sport, utile mezzo di promozione ed immagine, specialmente grazie al Gruppo AIDO di Bra che ha saputo coinvolgere diverse discipline sportive: Pallavolo, Dama, Calcio, Twirling e Ciclismo con collaborazioni siglate anche con società legate alla diversa abilità.

Insomma se da Aprile 2012 ad oggi il "parco donatori" è passato da circa 10000 a 16000, con una crescita del 60%, è indubbio che la Sezione Provinciale di Cuneo, grazie anche e soprattutto alla collaborazione con i tanti e differenti Gruppi Comunali diffusi sul territorio cuneese, vero cuore pulsante dell'AIDO, ha saputo lavorare con intelligenza e capacità portando così "a casa" un risultato che nel 2014 non può che esser di grande soddisfazione. Nel 2015 tante le idee, tanta la voglia di fare in particolare la precisa registrazione su SIA2 (Sistema Informatico AIDO2) dei dati dei donatori nel rispetto di chi soffre in lista di attesa per un trapianto, e questa "smania" di crescere ancora vede un nuovo ed importante obbiettivo: toccare quota 20000, un numero "tondo", un numero non solo ambizioso, ma impegnativo e non facile da ottenere, ma il team cuneese non demorde e cercherà di inventarsele tutte per poter raggiungere il raddoppio dei donatori in poco più di tre anni di attività.

In foto: Le Atlete di Area0172 Pallavolo Bra Ambasciatrici dell'AIDO Sezione Provinciale di Cuneo

Squadra pallavolo Area0172

Rosta - Terzo torneo amatoriale Aido

Il 6 aprile 2014 si è disputato a Rosta il "Terzo torneo amatoriale AIDO" di volley, organizzato dalla locale sezione Intercomunale Rosta-Buttigliera Alta. A questa manifestazione hanno aderito 6 squadre: ROSTIERA MISTA di ROSTA e BUTTIGLIERA, REAL1, REAL2, REAL66, LOPEZ di Torino e BEATA GIOVENTU di Rivoli. Il torneo è stato vinto da ROSTIERA MISTA ma quello che davvero conta è che ci sono stati ben 22 nuovi iscritti all'Aido!!! Di seguito la foto della squadra vincitrice (con le maglie sponsorizzate dall'Aido).





Rosta - Concerto per l'Aido

"Il 14 giugno scorso la Sezione Intercomunale AIDO di Rosta e Buttigliera Alta ha organizzato, presso la "Casa delle Associazioni" di Rosta, un concerto di musica pop, con il gruppo musicale BRIGATA BALUN di Torino. La serata, nonostante il maltempo, ha avuto un grande successo; il pubblico presente ha ballato e cantato sulle note delle canzoni dei migliori cantautori italiani. Durante la serata abbiamo avuto 7 nuovi iscritti all'Aido e sicuramente, se il maltempo non si fosse messo di mezzo, ne avremmo fatti molti di più. Un grazie di cuore al gruppo musicale BRIGATA BALUN (veramente molto bravi) che hanno aderito con entusiasmo e gratuitamente alla nostra iniziativa ed un grazie da parte mia a tutto il direttivo e alle nostre eccezionali donne che lavorano e si impegnano nella riuscita di queste manifestazioni." Il presidente, Piero Merlo.





Circolo Damistico Aido Bra

ARONA: al Campionato Nazionale di Dama presente anche l'ASD Circolo Damistico AIDO Bra. Buona prestazione dei braidesi che ufficializzano con la nuova divisa il binomio vincente "Dama & AIDO".

Domenica 13 Aprile la provincia di Cuneo al Campionato Nazionale di Dama era positivamente rappresentata dalla squadra braidese capitanata dall'inossidabile Giuseppe (Pino) Cramarossa che non pago delle passioni sportive che lo hanno legato in passato al volley ed al twirling oggi è "lanciatissimo" in una disciplina, la dama, ufficialmente riconosciuta dal CONI. "Son particolarmente soddisfatto del nostro esordio a livello nazionale, che proseguirà con la prova di Concorezzo l'8 Giugno, visto che ad Arona abbiamo concretizzato con la nostra squadra due buoni piazzamenti, quello di Federico Pace sesto assoluto e l'ottava piazza personale. Al di là del risultato, l'occasione è stata "ghiotta" per indossare le nuove divise che grazie alla collaborazione con l'AIDO abbiamo potuto concretizzare rendendo così ufficiale anche la nostra nuova "ragione sociale" di cui siamo orgogliosi" - dice il Presidente dell'ASD Circolo Damistico AIDO Bra Giuseppe Cramarossa.

"Son davvero soddisfatto che l'amico Cramarossa abbia raccolto l'invito personale a far proprio il nome ed i colori dell'AIDO" - dice il Presidente Provinciale e del Gruppo AIDO di Bra Gianfranco Vergnano che aggiunge - "da anni affermo penso e ritengo che le sinergie tra mondo dello sport e del volontariato possono dare benefici ed utili ripercussioni ed i risultati che via via si stanno concretizzando ne sono la prova piĆ¹ evidente e reale".

In foto la squadra dell'ASD Circolo Damistico AIDO Bra ad Arona orgogliosi della nuova divisa societaria. Da sinistra : Guido FORNERIS, Davide PAGLIANO, Marco BARALE , Federico PACE, Ettore PENNASSO e Giuseppe CRAMAROSSA.





Sportivamente insieme, siamo tutti BRAVI

Una tre giorni da "delirio" quella organizzata dai "quattro moschettieri" Marcello Strizzi, Massimo Borrelli, Roberto Russo e Gianfranco Vergnano con l'aggiunta in corsa di Alberto Cirio tutti uniti e coesi, al di là del loro ruolo istituzionale, per ricordare un grande amico: Attilio Bravi.

Ed è così che il 26, 28 e 30 Marzo son stati e saranno tre giorni indimenticabili dove via via si son concretizzate iniziative, eventi e manifestazioni a ricordo dell'indimenticabile Presidente del CONI Cuneo nonchè Veterano dello Sport e Panathleta. Or bene il 26 Marzo è stata la volta della dedica al Prof. Bravi del complesso sportivo "Parco Atleti ed Azzurri d'Italia" ed in un bellissimo stadio da calcio di recente ristrutturazione dinnanzi ad un numero "esponenziale" di autorità sportive e militari, si è svolta una bellissima cerimonia semplice, ma ricca nei contenuti con il Sindaco Bruna Sibille particolarmente commossa ed emozionata nel suo intervento a ricordo dell'amico Attilio.

Venerdì 28 Marzo, sull'onda delle ultime volontà espresse dall'olimpionico Bravi cioè quella di "far festa" alla sua dipartita, ecco che con la collaborazione dell'AIDO Gruppo di Bra unitamente alla Sezione Provinciale di Cuneo in un Teatro Politeama "sold out" ha messo in scena lo spettacolo "Italian Beauty" con Leonardo Manera autentico mattatore della serata tanto da ricevere al termine di due ore di un divertentissimo monologo una autentica "standing ovation" con tutto il pubblico in piedi ad applaudire il noto e popolare cabarettista di Zelig. "Son stato davvero contento che Leo abbia accettato il mio invito di venire a Bra per l'AIDO e di questo lo ringrazio, ma non posso non ringraziare gli uomini della squadra che con il sottoscritto stanno ottenendo risultati "esponenziali" visto che il Gruppo di Bra e la Sezione Provinciale di Cuneo, è notizia di questi giorni, sono le prime in Italia in ragione di crescita percentuale, per questo un grazie particolare deve esser da me reso pubblico a Paola Balocco, Stefania Rovere, Silvia Bracco, Rosangela Tibaldi, Gianfranco Bertello, Sergio Provera, Giuseppe Sibona, Elisabetta Viotti ed Anna Vergnano".

Domenica 30 Marzo è stato il momento"clou" di questa impegnativa tre giorni che ha visto "scendere in campo" oltre 1.000 giovani "under 15" che a nome delle città di Alba, Bra, Cuneo, Fossano, Mondovi, Saluzzo, Savigliano si son date "battaglia" in diverse discipline sportive (atletica leggera, nuoto, pallacanestro, dama, scacchi, tennis, pallavolo, ciclismo, judo, hockey su prato e twirling) per conquistare il Trofeo Attilio Bravi che per l'edizione del 2014 è stato ad appannaggio della città natia del Prof. Bravi: Bra, ma che sarà rimesso in palio" il prossimo anno. "Son davvero onorato che le società sportive braidesi non solo abbiamo risposto positivamente al nostro invito di presenza, ma che abbiamo dato il massimo perchè la città di Bra, che mi onoro rappresentare come Assessore allo Sport, sia stata la prima realtà far suo il Trofeo che è già stato messo in bella mostra nel palazzo comunale. A brevissimo convocherò tutti i dirigenti delle società che si sono così ben contraddistinti per un riconoscimento pubblico" - dice Massimo Borrelli a cui fa eco l'Assessore allo Sport della Provincia di Cuneo Roberto Russo "Son anche io soddisfatto che Bra sia la prima ad aver vinto il Trofeo di "Sportivamente insieme, siamo tutti Bravi", ma son altresì contento che siamo stati capaci di concretizzare una manifestazione per un così grande uomo di sport, un grande amico con una cultura sportiva e professionale che è stata di valido aiuto e supporto anche alla Regione Piemonte per i tanti impianti sportivi di cui è ricco il nostro territorio e che con il suo supporto abbiamo saputo creare e ristrutturare" - aggiunge l'Assessore Alberto Cirio. "E' stato un piacere, oltre che un dovere ed un onore lavorare con il massimo impegno per dar vita a questa bellissima iniziativa che Massimo Borrelli e Gianfranco Vergnano hanno saputo ben coordinare" dice il Delegato Coni Point Marcello Strizzi che aggiunge - "da parte mia un ringraziamento doveroso alle diverse Federazioni che hanno saputo stimolare le tante società sportive che con la loro presenza hanno onorato l'amico Attilio". Importante anche il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Bra e di Cuneo unitamente all'UNVS Nazionale che ha creduto fortemente nell'iniziativa, delle tre sezioni veterane del cuneese Bra, Alba e Cuneo e dei Panathlon di Alba, Bra, Cavallermaggiore, Mondovi e Cuneo e la collaborazione con Atlante.

In foto la folta squadra AIDO unitamente ad alcune autorità insieme a Leonardo Manera a cui a fine spettacolo è stato tributato una autentica "standing ovation"





Lutto all'Aido di Chivasso

Riportiamo il ricordo di Luciana Cavagnino, da parte di Emilia Serra, referente dell'Aido di Chivasso.

Carissimi associati Aido , mi è giunta (tra le tante pervenutemi) notizia della perdita di una nostra iscritta di Chivasso il giorno 23.02.2014 : ha infatti fatto ritorno alla casa del padre Luciana Cavagnino, nata a Brusasco (TO) il 23.09.1951, ma residente da molti anni a Chivasso. Tutti noi ci uniamo al dolore del marito Renato e dei famigliari. La nostra Luciana da molti anni era una nostra iscritta e ci ha lasciati prematuramente. Di lei non posso dire molto, persona schietta, sempre disponibile, piena di energia. Troppo presto è stata chiamata a se dal Signore, ma egli ha voluto che la sua morte non fosse vana : grazie a lei, infatti, due persone torneranno a sorridere, a vedere la luce, i colori della vita. Il marito Renato, rispettando le sue volontà, prima della cremazione, ha donato le sue cornee. Grazie Luciana del tuo nobile gesto, anche a nome di chi, attraverso la tua donazione, potrà continuare il suo cammino. Grazie perchè, attraverso loro, tu sarai ancora in mezzo a noi. Ciao Luciana!



TROFARELLO: 35 ANNI DI AIDO

Nel mese di giugno, 2013, si sono svolti i festeggiamenti del trentacinquesimo anniversario di fondazione della sezione AIDO di Trofarello, in concomitanza con il cinquantesimo anniversario di fondazione della sezione AVIS di Trofarello.

Nei giorni 21 e 22 giugno 2013 si sono svolte due serate di canti popolari tradizionali e musica rock anni 70-80, ma il giorno più importante è stato domenica 23 giugno 2013. Al mattino si è svolto il raduno delle consorelle presso la sede AIDO, e dopo un breve rinfresco, è partito il corteo dei labari per le vie cittadine, allietato dalla Banda di Trofarello e dagli sbandieratori di Avigliana. Uno dei momenti più belli è stato il passaggio nel cortile della casa di riposo, dove gli anziani hanno avuto un momento di gioia nel vedere passare tanta gente. Arrivati alla chiesa S.Giuseppe, si è celebrata la S.Messa in onore di tutti i Donatori.

Nel salone dell'Oratorio, dopo i saluti e i discorsi delle autoritè invitate, si sono svolte le premiazioni dei donatori AVIS.

Infine, presso il capannone ex-fornaci di Trofarello, si è svolto il pranzo ha cui hanno partecipato circa trecento persone, con, in chiusura, l'immancabile mega-torta per tutti.

E' stata una grande manifestazione intitolata a tutti coloro che dedicano una parte della loro vita e del loro corpo per migliorare e salvare la vita di altre persone, come il principio dell'AIDO ci insegna.

Alcune foto dell'evento:




TORRAZZA PIEMONTE

Vi invitiamo al leggere le attività della piccola, ma molto attiva, città di Torrazza Piemonte.

Attività-Torrazza.



La Mostra di quadri ad acquarello del Pittore ADRIANO RICCI

L'artista mette a disposizione i suoi lavori a scopo benefico, al Teatro R.Marenco dal 18 al 28 aprile 2013, in collaborazione con il Gruppo di Volontariato Vincenziano Novese. Questa è la prima delle tre iniziative organizzate dal Gruppo Frederick Novese per celebrare il trentesimo anniversario di costituzione (1983-2013). Il ricavato sarà investito per gli scopi istituzionali AIDO e del Gruppo di Volontariato Vincenziano che insieme hanno organizzato la mostra, in quello spirito di collaborazione che ha sempre contraddistinto i rapporti tra le associazioni di volontariato locali.

La Mostra, oltre al suo aspetto sociale ed etico avrà anche uno scopo didattico riservato agli alunni delle scuole elementari e medie. Durante l'apertura del mattino saranno loro riservate delle lezioni dedicate alla conoscenza dei primi rudimenti della pittura ad acquarello. Ogni giorno studenti di una classe diversa realizzeranno la loro opera, sotto l'attenta guida dell'artista, mettendo a frutto gli insegnamento ricevuti.

Invito alla Mostra

Brochure della Mostra



Torneo di pallavolo ROSTA-BUTTIGLIERA ALTA

Domenica 1 aprile 2012 si è svolto a Rosta (To) il primo torneo di pallavolo Aido organizzato dalla sezione Intercomunale di Rosta-Buttigliera Alta. Alla manifestazione hanno partecipato sei squadre: ROSTIERA MISTA (Rosta) - US GIVOLETTESE (Givoletto) - STAR VOLLEY (Buttigliera Alta) - VOLLEY PER CASO (Rivoli) - VOLLEY FORTISSIMAMENTE VOLLEY (Torino) - ANIMATAMENTE (Buttiliera Alta), per un totale di sessanta iscritti. Il torneo è stato vinto dalla squadra di casa, ROSTIERA MISTA, ma la cosa davvero importante è che nel corso della manifestazione sono state effettuate ben 24 nuove iscrizioni all'Aido.

Un grazie di cuore da parte del nostro Direttivo alle numerose persone che hanno reso possibile questo straordinario successo, dalle cuoche che hanno cucinato un ricco buffet, alla proloco di Rosta, agli sponsor, Sporting Rosta, Regis Viaggi (Rivoli), Più Sicurezza (Rosta), Valsusa Carni (Rosta), Alpignano Coppe (Alpignano) e la Primula Fiori (Avigliana) ed infine un GRAZIE enorme a Sebastiano, Gianluca e Massimo perchè senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile. Di seguito la foto della premiazione della squadra vincitrice.





Storia dell'Aido di SAN MAURIZIO CANAVESE

Vi invitiamo a leggere, in formato pdf, la storia della sezione di San Maurizio Canavese.


Sezione di TROFARELLO

Nel pomeriggio di Sabato 21 gennaio 2012, nello spazio antistante la sede AIDO e AVIS messo a disposizione dal comune di Trofarello, si è inaugurato il monumento dedicato a tutti i donatori delle due associazioni. Il monumento ricorda l'atto del donare: una mano che dona e due che ricevono. E' stato progettato dalla moncalierese archiettetto Anna Maria Zunino e realizzato da un noto scultore, Giuliano Gemma. Si, proprio lui, il famoso attore di vari film, che era presente all'inaugurazione, ha sempre avuto la passione oltre che la manualità della scultura e contattato dall'architetto è stato ben felice di realizzare l'opera. Il monumento dovrà essere da sprone alla popolazione di Trofarello per invitarla ad iscriversi alle associazioni.

















Sezione di CAVAGNOLO

L'associazione AIDO, sezione di Cavagnolo, ha organizzato, il 2 giugno 2010, l'annuale gita al parco Sigurtà. L'affluenza è stata molto numerosa, riempiendo due pullman. Il direttivo, molto soddisfatto della partecipazione e sulla riuscita dell'iniziativa, ringrazia tutti i partecipanti.





OULX - L'ultimo bel gesto

Pubblichiamo il programma completo del convegno "L'ultimo bel gesto", che si è svolto presso il Comune di Oulx, il 4 giugno 2010, a cui ha partecipato il presidente Mione, insieme al Responsabile del Centro Regionale Prelievi di organi della Regione Piemonte, il dott. Riccardo Bosco.



IVREA

Vi invitiamo a visionare il programma dei festeggiamenti per il trentennale dell'Aido di Ivrea, che si svolgeranno il 5 e 6 giugno.

Programma 30 anni di Aido ad Ivrea.



VILLARBASSE

La sezione di Villarbasse organizza per venerdì 12 marzo un incontro sul tema "Trapianti e cultura della solidarietà". Vi invitiamo a partecipare; per chi fosse interessato è possibile leggere la locandina dell'evento.



Sezione di CAVAGNOLO

L'associazione AIDO, sezione di Cavagnolo, è soddisfatta per la grande partecipazione (il pullman era pieno) alla gita organizzata il 2 maggio con destinazione Brescello, con visita al museo e sul set del film di Peppone e Don Camillo. Il 28 giugno, con un buon afflusso di gente, si è tenuta la pedalata "PEDALA PO'...CO" nel parco faunistico naturale del Pò, in concomitanza con la festa patronale alla Borgata Piana.





STRACIRIE'

Riportiamo la foto dello stand installato insieme alla Regione Piemonte il 7 giugno scorso, in occasione della StraCiriè podistica. Segnaliamo che erano presenti alla manifestazione il vice Presidente Provinciale Tomatis e il coordinatore medico locale Giugiaro.





NOTIZIE DA ROSTA E BUTTIGLIERA

Leggi (in pdf)

ATTIVITA' SVOLTE A CASELLE - 2008

Leggi (in pdf)

ATTIVITA' SVOLTE A SANT'ANTONINO DI SUSA - 2008

Leggi (in pdf)

PREMIO SAN GIOVANNI AD ANNA MIRONE

Il "Premio San Giovanni", istituito nei 1989 da Andrea Flamini, è assegnato ogni anno dall'Associassion Piemonteisa a persone che con la loro attività abbiano contribuito ad accrescere il prestigio di Torino e del Piemonte.

Quest'anno i premi sono stati consegnati - venerdì 26 gennaio - dal Presidente del Consiglio Regionale Davide Gariglio a: A. Barberis, presidente della Camera di Commercio di Torino; G. Gribaudo, autore di dizionari piemontesi; A. Tizzani, urologo di fama internazionale e A. Mirone.

Ad Anna Mirone, responsabile per molti anni di cinque programmi regionali presso l'Assessorato alla Sanità del Piemonte, il premio è stato assegnato sia per l'attività svolta con intelligenza, competenza e passione per la promozione della salute nei settori della nefrologia-dialisi, dei trapianti, delle tossicodipendenze, delle alcoldipendenze e dell'AIDS, sia per l'impegno profuso nell'attività di volontariato, insieme con i volontari e le persone trapiantate delle Associazioni del settore, per promuovere cultura di solidarietà nei confronti delle persone malate, al fine di incrementare la donazione di sangue e midollo osseo/cellule staminali in vita e il consenso al prelievo di organi e tessuti dopo la morte.

A festeggiare Anna Mirone erano presenti i rappresentanti delle Associazioni: ANED Piemonte, ADMO Piemonte, AIDO di None, ACTI provincia di Alessandria e provincia di Torino, AITF Piemonte, GAU Piemonte, AIDC di Orbassano/Rivalta, ADISCO Piemonte, AVIS Giovani Torino; Francesca Pezzi, consigliere dell'ANED Piemonte, ha ricevuto l'incarico di illustrarne l'attività e di esprimere il pensiero dei volontari.

E' seguito un caloroso intervento di Mario Bella, Presidente dell'ADMO Piemonte e, quindi, il ringraziamento di Anna Mirone:

" Ringrazio l'Associassion Piemonteisa che mi ha onorato con questo premio, ma anche tutti coloro, e sono molti, che mi hanno aiutata sia nel tentativo di essere una cittadina responsabile, sia nel tentativo di fare bene il mio lavoro, prima nel servizio pubblico e poi come volontaria. E allora un grazie riconoscente agli Assessori regionali alla Sanità per la fiducia che mi hanno concesso, grazie agli esperti, agli operatori socio-sanitari, ai volontari per il loro contributo di conoscenze e di esperienze, ma soprattutto grazie a tutte le persone in situazione di disagio o di malattia (le famiglie dei club degli alcolisti in trattamento, le famiglie dei tossicodipendenti, le persone HIV positive, le persone in dialisi, le persone in attesa di trapianto o trapiantate), perché è dal loro comportamento che ho ricevuto le più importanti lezioni di vita: lezioni di coraggio, di dignità, di umiltà, di mutuo-aiuto, che sono state fondamentali per la mia formazione personale e professionale.

Grazie a tutti per avermi aiutato, supportato e sopportato, perché io lavoro molto ma chiedo anche molto a tutti coloro che, a mio parere, debbono o possono fare qualcosa per alleviare le sofferenze umane.

Per tutti questi motivi, il premio che ho ricevuto oggi lo condivido con coloro che mi hanno aiutato, perché è frutto del lavoro comune."

La cerimonia si è conclusa con il ringraziamento dei rappresentanti delle Associazioni e degli esperti presenti alla cerimonia e la lettura del telegramma di apprezzamento e di congratulazioni pervenuto da Sante Bajardi, già Assessore regionale alla Sanità.

(Enzo Garrone, Valter Percelsi - AIDO di None)







Utilità

Informazioni

Iniziative

Domanda...

Link utili

La Speranza

I nostri sostenitori